dove ci possiamo incontrare...

Download
ZERA Spettacoli Estate 2019 a Sesto Fiorentino
programma estate zera teatro 2019_web.jp
Formato JPG 114.6 KB

Sei interessato alle nostre produzioni? Ti piacerebbe accogliere uno dei nostri eventi in un tuo spazio? Saremo felici di ascoltare i tuoi sogni: scrivi a associazionezera@gmail,com


zera teatro - rassegna teatrale estate 2019

INFO E PRENOTAZIONI:  associazionezera@gmail.com

 

Biblioteca E. Ragionieri

Piazza della Biblioteca 4, Sesto Fiorentino

 

MERCOLEDI’ 12 Giugno, Ore 21.15

L'UOMO CHE PIANTAVA GLI ALBERI

dal racconto originale di Jean Giono

Regia Alessia De Rosa, Andrea Bruni

con Andrea Bruni

Ambientazione sonora dal vivo Gigi Biolcati e Alessandro Luchi

Una messa in scena stupefacente, una storia immortale che apre il cuore alla speranza.

Ingresso gratuito

 

MERCOLEDI 24 Luglio, Ore 21.15

QUELLE STRANE FREQUENZE DEL CUORE

di e con Alessia De Rosa, Andrea Bruni

Suoni e mixaggi Alessandro Luchi

Due radio in una notte piovosa, uno scambio di frequenze e poi accade qualcosa...

Cosa sono il Maschio e la Femmina, forse solo inutili etichette?

€10

 

Centro Espositivo Antonio Berti

Via Bernini 57, Sesto Fiorentino

 

MARTEDI 18 e MERCOLEDI 19 GIUGNO, ore 21.00 

DESMOND

Scritto e diretto da Andrea Bruni

Musiche originali Alessandro Luchi

Con Nicola Pecci, Andrea Bruni, Alessia De Rosa, Annalisa Vinattieri, Gianni Bartalucci, Marco Bruni, Veronica Natali, Francesco Renzoni, Chiara Barcaroli, David Cinelli

Risate, poesia, musica e paura gli ingredienti di questo spettacolo “Cult”. Vieni a conoscere la storia di Desmond e dei fantasmi che abitano la sua casa.

€12 intero, €10 Ridotto (sotto 12 anni, sopra 65 anni),  €36 Pacchetto speciale: 2 Adulti + 2 Ragazzi (sotto 14 anni)

 

GIOVEDI 27 GIUGNO, ore 21.00 

DERIVA (Anteprima)

di Alessandro Bindi e Andrea Bruni

Con Alessandro Bindi, Veronica Natali, Francesco Renzoni, Martina Saetta

Musiche originali Alessandro Luchi

Regia Veronica Natali

Supervisione Artistica Andrea Bruni

Un uomo cerca di ricomporre la propria identità alla Deriva.

€8

 

GIOVEDI' 4 LUGLIO, ore 21.00 

SPAZI - Racconto corporeo di trasformazioni in corso

di e con Alessia De Rosa

Musiche SkyBlue

Supervisione Artistica Andrea Bruni

Una narrazione poetica e immaginaria fatta di parole e movimenti. Corpo che ritrova la sua originale forma, movimenti che sperimentano nuovi spazi da abitare.

€10


Giugno-Luglio 2019               Corpo che Parla, L'ascolto   -   Stage

Presso Palco Libera Tutti, Via Volta 24, Sesto Fiorentino 

Dateda Martedì 4 Giugno per 6 incontri

 

Per informazioni scrivere a:  associazionezera@gmail.com

 

Dal alcuni anni Alessia De Rosa e Sandra Balsimelli hanno avviato il percorso Corpo che Parla che si è andato arricchendo nel tempo: al primo modulo  L’Ascolto si è aggiunto Armonia degli Opposti e Abita la tua Storia.

L'arte nasce dall'urgenza di esprimere il proprio sentire. Il sentire nasce dal corpo. In una vita che troppo spesso fa tacere il corpo, diventa difficile recuperare le sue potenzialità. Il corpo ha una storia da raccontare, espressività da utilizzare, sfumature nascoste, il corpo ha la necessità di parlare. 

In questo stage "L'ascolto" forniamo alcuni spunti per iniziare a considerare il nostro corpo come punto di partenza per l'arte teatrale. Non solo strumento di espressività al servizio di un testo, ma protagonista nella creatività di una performance teatrale. Attraverso l'analisi e la sperimentazione del movimento ed esercizi per l'ascolto del proprio sentire, si vuole risvegliare l'attenzione verso quel pozzo infinito di immagini ed intuizioni che sono cristallizzate nella materia densa del nostro corpo, spesso imprigionate per paura, per facilitarne la loro liberazione ed espressione in un atto creativo. Un viaggio che parte dall’ascolto profondo del proprio corpo per riscoprirne e recuperarne le potenzialità creative. È un percorso rivolto sia ad attori che abbiano voglia di approfondire le proprie potenzialità nell’arte scenica, ma anche a coloro che sentono voglia e urgenza di riappropriarsi di una parte di se stessi. 


aprile-maggio 2019         La poetica dello sfogo  -  stage teatrale

Presso Palco Libera Tutti, Via Volta 24, Sesto Fiorentino 

Date:  Mercoledì 10/17 Aprile; Giovedì 2 maggio; Mercoledì 8/15/22/29 maggio; Domenica 2 Giugno - ore 17.30 Performance Finale

 

Per informazioni e per inviare la candidatura scrivere  a: associazionezera@gmail.com

 

 

"Lo sfogo è la naturale fuoriuscita del prigioniero che nutriamo, che non ha più fame, se non di libertà, di respiro."

Come avere la giusta cura di ogni parte di noi stessi? Come trasformare una reazione a volte violenta, slabbrata, stropicciata o inconsulta, in qualcosa che sia fruibile ed utile ad un pubblico? Come riuscire a trasformare una tempesta interiore?

Andrea Bruni e Alessia De Rosa, coppia di professionisti della formazione teatrale, hanno studiato questo percorso ricco e profondo, sulla base delle loro ultime collaborazioni. Dalla loro diversità sono nate messe in scena di forte impatto emotivo, che alternano e coniugano leggerezza e profondità in un flusso emozionale stupefacente ("Spazi", "Quelle strane frequenze del cuore", "Desmond", "L'uomo che piantava gli Alberi").

Un'occasione per partecipare in prima persona al processo creativo e catartico di due artisti che propongono da anni un modo di fare teatro originale e accurato. Una ricerca sull'evoluzione personale, sull'accoglienza di sé, rigorosa e non superficiale che affonda le radici in un'esperienza concreta e pluriennale., che ha spiazzato per la ricchezza e la varietà dei generi proposti, alternando il teatro di narrazione alla commedia, il dramma al racconto comico, il teatro danza al libero flusso emotivo. Nessun genere espressivo verrà scartato durante questo percorso, per trovare insieme il seme che possa far germogliare il proprio punto di svolta, di consapevolezza.

Raccontare se stessi e quello che ribolle sotto lo strato di convenzioni e regole, sotto il continuo flusso di coscienza, sotto l'alternarsi incessante di pensieri e giudizi. 


3 maggio 2019                                Tra materia e forma

Vernissage teatrale

scritto da Ilaria Mangiavacchi

Presso la Biblioteca "Harold Acton" del "British Institute of Florence" INGRESSO da Lungarno Guicciardini, 15 - Firenze

 

3 maggio, due turni: ore 20.15 e  ore 21.15

Informazioni e prenotazioni a   associazionezera@gmail.com

 

con Anna Alimenti, Annalisa Vinattieri, Alessandro Bindi, Alessandra Taddei, Chiara Barcaroli, Filippo Sottili, Francesco Renzoni, Veronica Natali

Regia: Ilaria Mangiavacchi, Francesco Renzoni

 

Attori che mettono in vita una scultura, una storia, una visione.

Una mostra teatrale ricca di emozioni, nella cornice privilegiata della splendida Biblioteca Harold Acton del "The British Institute of Florence", affacciata sui Lungarni. 

Ad accogliere il pubblico sono bozzetti incompiuti, in attesa di assumere la forma definitiva. Che cosa succederebbe, però, se queste opere sospese tra vita e non vita, tra materia e forma, potessero parlare? Da Paola Ojetti alla regina Elena, da Ugo Foscolo a Guglielmo Marconi e Maria Maddalena i bozzetti denunciano la propria condizione drammatica, con accenti ora comici ora tragici, affidando agli spettatori la loro storia. Per ognuno di loro, la mostra diventa l’occasione irripetibile per testimoniare un’esistenza irrisolta: imperfette, appena abbozzate, animate da desideri spesso irrealizzabili, queste opere esprimono l’urgenza di un cambiamento, che potrà rivelarsi in forme inaspettate.

 


9  e   19 maggio 2019                            Bruno lo Zozzo in Teatro

di Andrea Bruni e Simone Frasca

 

9 maggio, ore 10 (solo per scolaresche) - Biblioteca E. Ragionieri, Sesto Fiorentino (Firenze)

 

19 maggio, ore 18.30 - Leggenda Festival, Empoli (Firenze)

Ingresso Gratuito con Prenotazione: 

 

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-bruno-lo-zozzo-in-teatro-associazione-zera-60406551622

 

Regia  Andrea Bruni

Musiche originali Massimo Iuliani

Disegni originali  Simone Frasca

Costumi  Sabrina Vanni

Con  Gaia Nanni, Alessia De Rosa, Andrea Bruni, Chiara Barcaroli/Veronica Natali, Francesco Renzoni

  

Lo spettacolo nasce da una serie di libri scritta e illustrata da Simone Frasca e molto amata dai bambini: quella che racconta le avventure di Bruno lo Zozzo. Il testo teatrale è stato scritto da Andrea Bruni con il contributo dello stesso Frasca. La condivisione di ambiti artistici differenti caratterizza fortemente questo spettacolo: dalla proiezione delle illustrazioni di Simone Frasca in una versione animata realizzata appositamente, alle musiche originali di  Massimo Iuliani, fino ai costumi disegnati e realizzati da Sabrina Vanni.

Filo narrativo dello spettacolo è l’alternarsi delle avventure di due personaggi, che, come si scoprirà soltanto alla fine, sono in realtà le due anime della stessa persona. Del resto come  può crescere e diventare adulto un bambino che è stato continuamente rimproverato per il suo disordine? Probabilmente rischia di diventare un maniaco del pulito! Bruno Pulitino è un professore di igiene e pulizia che vuole insegnare ai bambini a tenere pulito il mondo. Bruno lo Zozzo è un bambino che ama sporcarsi, mangiare e giocare: il suo mondo, ricco di immaginazione, è abitato da mostri eccezionali e amici immaginari tra cui il fido amico Giovanni, un maiale intelligente e simpatico. 


Laboratori e Spettacolo per l'infanzia "Bruno lo Zozzo"

Download
Laboratorio Creativo per le Scuole Primarie e Spettacolo Teatrale per l'infanzia (4-10 anni)
Volantino_Bruno_lo_Zozzo.pdf
Documento Adobe Acrobat 269.3 KB

LIBRO:   Le Novelle Grulle

Le Novelle Grulle

Favole, sfoghi e racconti per anime bambine

di Andrea Bruni

Phasar Edizioni

 

Il primo progetto editoriale di zerA!

Lo potete acquistare su

http://www.phasar.net/catalogo/libro/le-novelle-grulle

 

Una serie di racconti che formano un viaggio pieno di sorprese: vite solitarie, pensieri che diventano personaggi reali, parole che donano conforto a solitudini e incagli della vita. Un libro che celebra la trasformazione: i personaggi, anche i più fiabeschi, non danno risposte ma sollecitano domande, opponendo al timore della messa in discussione una parola semplice e innocente, l'espressione di una saggezza popolare ormai dimenticata, forse perché infantile e ingenua: in questo senso, grulla. Attraverso lo sguardo di gufi e di rane, di re e di mendicanti sconosciuti, Andrea Bruni racconta l'infanzia, l'amore, la difficoltà di scegliere, lo smarrimento di fronte alla minaccia dell'insensatezza dell'esistenza. Racconta la bellezza di non pensare, solo per un attimo, rinviando a un'essenza corporea, primordiale, animalesca, che affiora prepotentemente e risulta "autorizzata" in funzione di una nuova libertà. Apprezzare quello che si è, trovare la forza di cambiare strada, concedersi di abbandonarsi al sogno, almeno per la durata di una novella: questo sembrano sussurrarci, Le Novelle Grulle, indicando una leggerezza che non è mai superficialità, ma semmai ricerca.


dove ci siamo incontrati...

Maggio-Dicembre 2018                       MOSTRA:   Modigliani Opera

Modigliani Opera - Mostra Multimediale

 

www.fondazioneamedeomodigliani.org

Un evento internazionale, per il quale zerA ha curato la messa in scena teatrale, sia come creazione testi che come regia attori del Docufilm. Scoprirete la vita e le opere di Amedeo Modigliani immergendovi in un'esperienza a 360°, un modo emozionante e innovativo per vedere l'arte attraverso l'occhio dell'artista stesso. Da Maggio a Novembre nella splendida location della Reggia di Caserta.

13 Ottobre 2018                              Le Novelle Grulle   live

di e con Andrea Bruni 

Teatro Lumière

Via di Ripoli 231, Firenze 

13 ottobre, ore 21

Prenotazioni a  prenotazioni@teatrolumiere.it

 

Musiche dal vivo  Alessandro Luchi

 

Una serata magica che unisce teatro e narrativa, cabaret e poesia. Partendo dalle pagine del suo libro, Bruni inserisce anche monologhi inediti e canzoni. Una serie di racconti che formano un viaggio pieno di sorprese: vite solitarie, pensieri che diventano personaggi reali, parole che donano conforto a solitudini e incagli della vita. Un viaggio che celebra la trasformazione: i personaggi, anche i più fiabeschi, non danno risposte ma sollecitano domande, opponendo al timore della messa in discussione una parola semplice e innocente, l’espressione di una saggezza popolare ormai dimenticata, forse perché infantile e ingenua: in questo senso, grulla. Canzoni popolari e d'autore, musiche alte e basse che in questo movimento di opposti  tessono una tela sonora unica, come la vita. 


31 ottobre-1,9,10 novembre 2018    DESMOND

Scritto e diretto da Andrea Bruni

Teatro Dante Carlo Monni

Piazza Dante 23, Campi Bisenzio (Firenze)

31 ottobre- 1, 9, 10 novembre, ore 21

Prenotazioni a biglietteria@teatrodante.it  Tel: 055 8940864

 

Musiche originali Alessandro Luchi

Costumi Gianni Bartalucci realizzazione Sabrina Vanni

Aiuto regia Antonella Agati

Trucco speciale Irene Tronci

 

Trucco di scena Cristina Celentano di Beauty Art

Con Nicola Pecci, Andrea Bruni, Alessia De Rosa, Gianni Bartalucci, Annalisa Vinattieri, Marco Bruni, Veronica Natali, Francesco Renzoni, Chiara Barcaroli, David Cinelli

 

Poesia, risate, amore, paura, musica ed emozioni. Tutto questo è Desmond, the gothic comedy! Un intreccio audace tra commedia farsesca ed atmosfere gotiche: due fratelli si rifugiano in una vecchia casa di famiglia, ereditata dal padre e dismessa da anni. Lì per la prima volta conosceranno personaggi e storie che credevano di aver solo sognato, lontani echi di un’infanzia rimossa. Ma gli incubi, se si affrontano possono trasformarsi. Chi è il misterioso Desmond? Qual è la sua storia? Venite a scoprirlo.


28 novembre 2018                     Quelle strane frequenze del cuore

di e con Andrea Bruni e Alessia De Rosa

Officina Giovani

Piazza dei Macelli 4, Prato

28 novembre, ore 21.30  

Ingresso gratuito

 

E se il dualismo maschio femmina fosse una questione di frequenze? Siamo davvero sicuri che i tanti dualismi esistenti in natura siano utili, necessari e reali? In una notte buia, ma serena, due emittenti radiofoniche si contendono la stessa frequenza. Cosa ha provocato l’errore? Forse un semplice guasto del ripetitore. Forse il volere di colui che sta in alto e dà la proprietà di ogni singolo spazio. I due speaker, un maschio ed una femmina, si troveranno a duellare per farsi ascoltare: i racconti di uno si confonderanno con quelli dell’altra e viceversa. Ma forse i due si conoscono già? Oppure sono solo due esempi possibili di umanità ingenuamente divisa da sé. In un’atmosfera notturna, rarefatta, surreale un maschio ed una femmina si affrontano in maniera più o meno consapevole, dando voce a storie antiche e moderne.

Corpi che cercano suoni e suoni che cercano movimenti, bocche che cesellano racconti, il tutto fuso in un unico sorprendente flusso narrativo.


8-12 dicembre 2018                            Bruno lo Zozzo in Teatro

di Andrea Bruni e Simone Frasca

Teatro Dante Carlo Monni

Piazza Dante 23, Campi Bisenzio (Firenze)

8- 9 dicembre, ore 17

10- 12 dicembre, matinée per le scuole

Prenotazioni a biglietteria@teatrodante.it  Tel: 055 8940864

 

Regia  Andrea Bruni

Musiche originali Massimo Iuliani

Disegni originali  Simone Frasca

Costumi  Sabrina Vanni

Con  Gaia Nanni, Alessia De Rosa, Andrea Bruni, Chiara Meriggi, Alessandro Bindi

  

Lo spettacolo nasce da una serie di libri scritta e illustrata da Simone Frasca e molto amata dai bambini: quella che racconta le avventure di Bruno lo Zozzo. Il testo teatrale è stato scritto da Andrea Bruni con il contributo dello stesso Frasca. La condivisione di ambiti artistici differenti caratterizza fortemente questo spettacolo: dalla proiezione delle illustrazioni di Simone Frasca in una versione animata realizzata appositamente, alle musiche originali di  Massimo Iuliani, fino ai costumi disegnati e realizzati da Sabrina Vanni.

Filo narrativo dello spettacolo è l’alternarsi delle avventure di due personaggi, che, come si scoprirà soltanto alla fine, sono in realtà le due anime della stessa persona. Del resto come  può crescere e diventare adulto un bambino che è stato continuamente rimproverato per il suo disordine? Probabilmente rischia di diventare un maniaco del pulito! Bruno Pulitino è un professore di igiene e pulizia che vuole insegnare ai bambini a tenere pulito il mondo. Bruno lo Zozzo è un bambino che ama sporcarsi, mangiare e giocare: il suo mondo, ricco di immaginazione, è abitato da mostri eccezionali e amici immaginari tra cui il fido amico Giovanni, un maiale intelligente e simpatico. 


8 gennaio 2019                           Tra materia e forma

Vernissage teatrale sulle tracce di Antonio Berti

da un'idea di Ilaria Mangiavacchi

Centro Espositivo Antonio Berti

Via Bernini 57, Sesto Fiorentino (Firenze)

8 gennaio, ore 21  (ingresso libero)

Informazioni e prenotazioni a   associazionezera@gmail.com

 

con Anna Alimenti, Alessandra Taddei, Alessandro Bindi, Filippo Sottili, Francesco Renzoni, Chiara Barcaroli, Veronica Natali

Regia: Ilaria Mangiavacchi, Francesco Renzoni

 

Attori che mettono in vita una scultura, una storia, una visione.

Una mostra teatrale ricca di emozioni, dedicata all'opera di Antonio Berti, nella cornice privilegiata del Centro intitolato all'artista. L’evento ripercorre le fasi salienti dell’attività dello scultore, attraverso le sue creazioni più celebri, che si immaginano ancora in gestazione: ad accogliere il pubblico sono bozzetti, che Berti ha lasciato incompiuti, in attesa di assumere la forma dei noti personaggi da lui ritratti. Che cosa succederebbe, però, se queste opere sospese tra vita e non vita, tra materia e forma, potessero parlare? Da Paola Ojetti alla regina Elena, da Ugo Foscolo a Guglielmo Marconi, i bozzetti denunciano la propria condizione drammatica, con accenti ora comici ora tragici, affidando agli spettatori la loro storia. Per ognuno di loro, la mostra diventa l’occasione irripetibile per testimoniare un’esistenza irrisolta: imperfette, appena abbozzate, animate da desideri spesso irrealizzabili, queste opere di Berti esprimono l’urgenza di un cambiamento, che potrà rivelarsi in forme inaspettate.

 


9 gennaio 2019                               Animal'èsca

da un'idea di Andrea Bruni

Centro Espositivo Antonio Berti

Via Bernini 57, Sesto Fiorentino (Firenze)

9 gennaio, ore 21

Informazioni e prenotazioni a   associazionezera@gmail.com

 

Uno spettacolo teatrale, ma non solo. Una bellissima poesia di Antonio Machado recita: "Viandante, la via non c'è. La via si fa andando". Così è nato il progetto “Animal'èsca”, immaginato al buio da Andrea Bruni, portato alla luce dai tanti attori-allieviv che nel tempo hanno seguito i Laboratori Teatrali ad esso collegati: in questa Performance saranno presenti alcuni di loro.

Gli spettatori saranno di fronte ad una mutazione che ha reso esseri umani bestie sensibili, attori delle loro fragilità, cercatori di poesia e sana comicità, di quelle cose che allentano la tirannia del "Signor Giudizio". Questa è l'unica occasione in cui potrete vederle, poi partiranno per sempre, semmai potrete decidere di seguirle. Monologhi comici e drammatici, poesie e canzoni in una miscela unica e sorprendente.

 


marzo 2019                                  L'uomo che piantava gli Alberi

con Andrea Bruni

dal testo originale di Jean Giono 

1 marzo, ore 21 - Teatro Jenco

Via Euro Menini 51, Viareggio (Lucca)

Prenotazioni info@teatrojenco.com | Tel: 3463038170

3 marzo, ore 17 - Centro Espositivo Antonio Berti

Via Bernini 57, Sesto Fiorentino (Firenze)

Prenotazioni  associazionezera@gmail.com

6 marzo, ore 21 - Cinema Teatro Garibaldi

Largo De Andrè Scarperia (Firenze)

Prenotazioni  associazionezera@gmail.com

9 marzo ore 21/10 marzo ore 16.30 - Teatrodante Carlo Monni

Piazza Dante 23, Campi Bisenzio (Firenze)

Prenotazioni  biglietteria@teatrodante.it | Tel: 055 8940864

Musica dal vivo  Gigi Biolcati e Alessandro Luchi

Regia   Alessia De Rosa e Andrea Bruni

 

Un libro essenziale, da cui gli artisti sono partiti per mettere in scena un insieme di suoni, musica, parole e gesti, nel rispetto del testo originario, nella libertà della propria risonanza. Un progetto a quattro mani. Uno spettacolo che debutta a Marzo 2019 per trovare molte strade diverse dove prendere vita. 

Il progetto si fa concreto!

 

ZERA è partita dalle parole di questo incredibile racconto di Jean Giono e ha deciso di proseguire oltre piantando concretamente alberi.

In collaborazione con TREEDOM, l'unico sito dove è possibile piantare alberi e seguirli online, ZERA ha creato una nuova foresta:

https://www.treedom.net/it/organization/zera

 

Per ogni replica de "L'uomo che piantava alberi" parte del ricavato sarà utilizzato per far crescere nuovi alberi: i soldi servono per finanziare direttamente i contadini che si occupano di piantare e prendersi cura degli alberi in giro per il mondo.

Anche tu puoi contribuire a piantare alberi con l'acquisto del biglietto per lo spettacolo.

GRAZIE!


29-30 marzo 2019                              Oblò

di e con Andrea Bruni

Teatrodante Carlo Monni

Piazza Dante 23, Campi Bisenzio (Firenze)

29-30 marzo, ore 21

Prenotazioni a biglietteria@teatrodante.it  Tel: 055 8940864

 

con Alessia De Rosa, Alessandro Bindi, Gianni Bartalucci, Sandra Balsimelli e Andrea Bruni

Scene Tamara Pieri

Aiuto regia Francesca Tonanni

 

 

Una lavanderia automatica diventa un luogo magico, il posto dove agire l'ultima trasformazione per fare il primo passo verso una nuova vita. Tre piccole storie indipendenti, divertenti ed emozionanti camminano parallele nell'arco della stessa giornata. I personaggi trovano un momento di consapevolezza, di illuminazione, una rapida scintilla di intuizione, che cambierà la loro rotta, quel giorno, in quella lavanderia.